Il volume (pp. 754) è acquistabile con il servizio distributivo MONDADORI ON LINE (www.bol.it), oppure attraverso Carla Rossi Academy
Tel: +39 0572 51032 / Fax: +39 0572 954831
c.rossiacad@cra.phoenixfound.it

Dal volume sono tratte le riduzioni teatrali delle conferenze performative Evocazioni Dantesche

www.evocazionidantesche.it

La Divina Commedia è un lungo diario che ci appartiene e si delinea come la nostra analisi psichica. È costellata di simboli — simboli strani, complessi, significanti — ed ha lo scopo preciso di allontanare l’angoscia, l’insoddisfazione, lo smarrimento e il senso di colpa, offrendo così delle magiche indicazioni per ritrovare una strada (invero... la Strada) e realizzarci in pienezza. In questo romanzo si ripercorre modernamente il movimento simbolico della prima Visione dantesca, quella infernale: indagine dettagliatissima di quanto è nascosto e sotterrato dentro la nostra coscienza. Qui rinveniamo la parentela ancestrale col serpente e dunque col mondo delle bestie. L’inferno è la quintessenza del male. In esso, e nella bestia, ogni uomo deve riconoscere la sua vita e l’inganno, per rigenerarsi. Frutto di oltre quindici anni di ricerche storico-filosofiche, senza pregiudizi o mistificazioni, questo libro traccia un percorso diretto nella sorprendente attualità dei maggiori temi etici e spirituali danteschi: la perdita di senso della nostra vita (ciò che modernamente si può definire ‘depressione’), la critica all’erroneo sentimento della donna come una preda e occasione di potere, i rischi dell’innamoramento, la disperazione e la scelta di darsi la morte, la difesa dell’ omosessualità e del libero amore, i pregi di un governo politico globale della ragione e del rispetto dell’altro, l’arroganza del proto-capitalismo, l’involgarimento della società mercantilista, la corruzione del Vaticano, la grandezza della ‘Chiesa Spirituale’, l’orgoglio scientifico e quindi il pericolo della distruzione umana, la brutalità dei tiranni oppressori di libertà, la frode e la gloria dell’Islam e, in fine, la bestemmia, come una forma di inconsapevole preghiera. Senza dubbio il racconto è scandaloso, per il realismo osceno del linguaggio dei morti e per la rivelazione dell’idea dantesca dell’inferno come un carcere aperto da cui, oltre il tempo, è anche possibile uscire.

 

Alla parte femminile dell’uomo e della donna
— che è sempre la parte migliore —
questo libro è dedicato

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

For further information contact:

E-mail: c.rossiacad@cra.phoenixfound.it

Carla Rossi Academy - Villa la Fenice, Via Garibaldi 2 - 51015 Monsummano Terme - Pistoia - Tuscany - Italy
Telephone / Facsimile (+39) 0572 954831 - Cod. Fisc. e P.IVA 01509580476

© Copyright by Carla Rossi Academy - International Institute of Italian Studies. Tutti i diritti riservati.